Conferenza del SRI: Saluto ai Rivoluzionari Prigionieri

Comunicazione dal Soccorso Rosso Internazionale dei giorni 28 e 29 marzo 2020

Cari compagni e care compagne,
il Soccorso Rosso Internazionale è riuscito a tenere la sua conferenza internazionale semestrale malgrado l’isolamento e le chiusure delle frontiere, festeggiando quest’anno i suoi 20 anni di vita.
Risale a dicembre 2000 la decisione di rifondare questa struttura storica con un modesto avvio e forme nuove.
Dalla sua fondazione, SRI ha cercato di collocarsi dove le lotte erano più strategiche, le contraddizioni più esplosive e fondamentali.
Tale continuità di 20 anni coincide pure a 20 anni di lotta al vostro fianco.
Questo perché, se la continuità è un valore fondamentale per il progetto rivoluzionario, voi, rivoluzionari e rivoluzionarie prigionieri ne siete parte importante.
Continuando a interpretare e difendere i progetti rivoluzionari che vi sono costati la prigione, voi rafforzate l’identità, la ricchezza e il peso politico e storico delle forze esterne.
Le forze rivoluzionarie oggi devono fronteggiare una situazione eccezionale. La borghesia imperialista, che ha permesso la pandemia con la globalizzazione e la liquidazione dei servizi di sanità pubblica, deve far fronte a una crisi. La pandemia rende più evidenti che mai le contraddizioni di classe e le inasprisce.
Per la sinistra rivoluzionaria si presenta un momento storico per poter uscire dalle sue abitudini, impegnarsi su altri terreni con nuovi metodi, legarsi a dinamiche di solidarietà e di lotta e condurre l’offensiva contro il sistema.
Questo è stato il punto principale al centro della discussione nella nostra conferenza.
Tuttavia, come prigionieri e prigionieri voi siete pure coinvolti in un terreno di lotta particolarmente difficile e ancor più inasprito dalla pandemia.
Sovraffollamento, vecchie strutture, disposizioni sanitarie quanto meno sommarie se non inesistenti, altrettanti fattori che espongono la popolazione carceraria.
Le lotte scoppiano ovunque nelle prigioni di tutto il mondo e sappiamo che molti fra voi vi hanno partecipato e parecchi hanno subito la repressione conseguente a tali lotte.
La pandemia rivela le contraddizioni e la barbarie del capitalismo. Dentro e fuori le prigioni la lotta deve allargarsi e nel frattempo va ampliandosi!
Ed è al vostro fianco in questa lotta che inviamo a tutti e tutte voi compagni/e i nostri saluti solidali più calorosi.

Cet article a été publié dans Uncategorized. Ajoutez ce permalien à vos favoris.

Votre commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l’aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l’aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l’aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l’aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s